Presentazione dei corsi di Specializzazione in Psicoterapia Cognitivo Comportamentale

Presentazione scuola Studi Cognitivi San Benedetto 20211023

Caratteristiche della scuola

Le scuole del gruppo Studi Cognitivi si caratterizzano per un forte impianto clinico e scientifico. L’approccio clinico è cognitivista in modo compiuto nei primi due anni (Ellis, Beck, Kelly, Clark, Wells, Salkovskis e molti altri) mentre nel secondo biennio si insegna un approccio integrato che deriva dalle linee di intervento per i pazienti difficili generate dagli sviluppi recenti della tradizione cognitivo-comportamentale (Young, Linehan) e psicodinamica (Fonagy, Kernberg e Clarkin, Mitchell e la psicanalisi relazionale). Si insegnano inoltre altre tecniche quali Libet, EMDR, Mindfulness, ACT,  tecniche di gestione della ruminazione, del rimuginio e così via.

Qual è il razionale della scuola?

Le scuole del gruppo Studi Cognitivi si caratterizzano per:

  • Una forte importanza alla psicodiagnosi corretta sia dal punto di vista del colloquio clinico che dal punto di vista della testistica, sia psichiatrica che psicologica che cognitiva. L’importanza data alla psicodiagnosi corretta è premessa fondamentale per l’organizzazione del progetto clinico e psicoterapeutico e per l’integrazione tra diverse figure professionali: lo psichiatra, lo psicoterapeuta individuale, l’invio in doppio setting ai gruppi, ecc.
  • Una forte spinta a costruire un gruppo di ricerca di livello internazionale perché la formazione degli allievi sia costantemente informata non solo dalla competenza clinica dei didatti, ma dalla vicinanza al pensiero scientifico sulla clinica. Il gruppo Studi Cognitivi ha ad oggi una cinquantina di pubblicazioni su riviste internazionali referate, come Psychological Medicine, Behaviour Research and Therapy e molte altre. Gli allievi interessati possono interagire con il gruppo ricerca, ma soprattutto vi è una relazione di interazione tra pensiero clinico, conduzione della psicoterapia e conoscenza della ricerca sulla psicoterapia.
  • La presenza di alcune figure di spicco del cognitivismo italiano che insegnano ogni anno portando le loro competenze teoriche e cliniche (Cristiano Castelfranchi, Antonio Semerari, Giovanni Maria Ruggiero, Sandra Sassaroli e tanti altri).
  • Una forte tendenza a divenire luogo privilegiato di iniziative cliniche, culturali, scientifiche, del web che coinvolgano gli allievi dal punto di vista della ricerca e della clinica, della psicodiagnostica, delle attività extra scolastiche e che contribuiscano alla loro professionalizzazione come psicoterapeuti. Alcuni esempi possono essere: il progetto Pro-Youth sulla prevenzione online dei disturbi alimentari; “State of Mind” (stateofmind.it), il webjournal che sta rivoluzionando il modo di fare informazione nell’area della psicologia; le supervisioni; la scrittura di articoli scientifici; l’assistere ai gruppi clinici di skill training o alla psicodiagnostica e l’organizzazione di congressi e tante altre attività.

 

La presentazione si svolgerà sia online sia in presenza.

In presenza è richiesto il Green Pass.

Presentazione dei corsi di Specializzazione in Psicoterapia Cognitivo Comportamentale

Presentazione della Scuola di Psicoterapia di Genova - Gruppo Studi Cognitivi - 22 ottobre 2021

Caratteristiche della scuola

Le scuole del gruppo Studi Cognitivi si caratterizzano per un forte impianto clinico e scientifico. L’approccio clinico è cognitivista in modo compiuto nei primi due anni (Ellis, Beck, Kelly, Clark, Wells, Salkovskis e molti altri) mentre nel secondo biennio si insegna un approccio integrato che deriva dalle linee di intervento per i pazienti difficili generate dagli sviluppi recenti della tradizione cognitivo-comportamentale (Young, Linehan) e psicodinamica (Fonagy, Kernberg e Clarkin, Mitchell e la psicanalisi relazionale). Si insegnano inoltre altre tecniche quali Libet, EMDR, Mindfulness, ACT,  tecniche di gestione della ruminazione, del rimuginio e così via.

Qual è il razionale della scuola?

Le scuole del gruppo Studi Cognitivi si caratterizzano per:

  • Una forte importanza alla psicodiagnosi corretta sia dal punto di vista del colloquio clinico che dal punto di vista della testistica, sia psichiatrica che psicologica che cognitiva. L’importanza data alla psicodiagnosi corretta è premessa fondamentale per l’organizzazione del progetto clinico e psicoterapeutico e per l’integrazione tra diverse figure professionali: lo psichiatra, lo psicoterapeuta individuale, l’invio in doppio setting ai gruppi, ecc.
  • Una forte spinta a costruire un gruppo di ricerca di livello internazionale perché la formazione degli allievi sia costantemente informata non solo dalla competenza clinica dei didatti, ma dalla vicinanza al pensiero scientifico sulla clinica. Il gruppo Studi Cognitivi ha ad oggi una cinquantina di pubblicazioni su riviste internazionali referate, come Psychological Medicine, Behaviour Research and Therapy e molte altre. Gli allievi interessati possono interagire con il gruppo ricerca, ma soprattutto vi è una relazione di interazione tra pensiero clinico, conduzione della psicoterapia e conoscenza della ricerca sulla psicoterapia.
  • La presenza di alcune figure di spicco del cognitivismo italiano che insegnano ogni anno portando le loro competenze teoriche e cliniche (Cristiano Castelfranchi, Antonio Semerari, Giovanni Maria Ruggiero, Sandra Sassaroli e tanti altri).
  • Una forte tendenza a divenire luogo privilegiato di iniziative cliniche, culturali, scientifiche, del web che coinvolgano gli allievi dal punto di vista della ricerca e della clinica, della psicodiagnostica, delle attività extra scolastiche e che contribuiscano alla loro professionalizzazione come psicoterapeuti. Alcuni esempi possono essere: il progetto Pro-Youth sulla prevenzione online dei disturbi alimentari; “State of Mind” (stateofmind.it), il webjournal che sta rivoluzionando il modo di fare informazione nell’area della psicologia; le supervisioni; la scrittura di articoli scientifici; l’assistere ai gruppi clinici di skill training o alla psicodiagnostica e l’organizzazione di congressi e tante altre attività.

Corso online gratuito di preparazione all’Esame di Stato

Esame di Stato Psicologia - Psicoterapia e Scienze Cognitive Genova

Esame di Stato: perché seguire un corso per prepararsi

Dopo 5 lunghi anni di esami e un anno di tirocinio pratico che finalmente ci permette di affacciarci alla nostra futura professione, l’idea di rimetterci sui libri e rinfrescare o studiare concetti e teorie che sembrano puramente nozionistiche può farci sentire svogliati e già stanchi in partenza.

Se a tali condizioni aggiungiamo l’ansia che sovviene non appena cerchiamo delle linee guida, spesso labili e confusionarie, che ci indirizzino su come prepararsi e su cosa ci sarà richiesto per superare le varie prove, sicuramente non ricorderemo il periodo di preparazione all’esame di stato come un momento gradevole della nostra vita.

Ed è proprio la mancanza di informazioni chiare che guidino lo studio l’aspetto a spaventare maggiormente. Si rischia, infatti, di perdere un’enorme quantità di tempo vagando su internet e tra vari gruppi sui social alla ricerca di informazioni salvifiche; alla fine il materiale accumulato risulterà infinito e scegliere cosa studiare richiederà ore, giorni o addirittura mesi!

Obiettivi del corso

Riteniamo che un corso di preparazione per l’esame di stato debba avere come obiettivi principali:

  • permettere di orientarsi nella preparazione
  • fornire chiare informazioni dalle quali partire per scegliere il materiale su cui studiare
  • dare spunti e delucidazioni su:
    • i principali argomenti che potrebbero essere oggetto delle prove
    • modalità di svolgimento delle prove
    • modalità efficaci di approccio allo studio.

La speranza è che questo corso possa rendere il vostro Esame di Stato un po’ meno “oscuro e minaccioso”.

Vogliamo aiutarvi a ridurre i livelli d’ansia durante il periodo di studio, a sveltire la vostra preparazione, rendere il più possibile proficuo il tempo speso a prepararvi alle varie prove.

A chi è rivolto

Il corso di preparazione all’Esame di Stato è rivolto a tutti i laureati in Psicologia che si apprestano ad affrontare l’Esame di Stato.

Presentazione dei corsi di Specializzazione in Psicoterapia Cognitivo Comportamentale

A seguire, presentazione della Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Cognitivo Comportamentale Psicoterapia e Scienze Cognitive Genova.

La dott.ssa Soliani presenterà il progetto formativo della scuola, dal primo al quarto anno, per l’acquisizione del ruolo di Psicoterapeuta.

Genitorialità nei primi anni di vita – WEBINAR

Genitorialità nei primi anni di vita: promuovere una relazione sicura genitore-bambino

Modena, 12 ottobre 2021 ore 18.30 – 20.00

Il Centro Clinico Studi Cognitivi Modena organizza un incontro informativo rivolto a tutti i genitori di bambini da 0 a 5 anni.

Durante la presentazione verrà approfondita l’importanza della relazione genitore-bambino nei primi anni di vita. In particolare introdurremo il programma Circle of Security, un programma psico-educativo per il sostegno alle funzioni genitoriali da 0 a 5 anni. Il Circle of Security si articola in 10 incontri con finalità di prevenzione e promozione di una relazione sicura con i propri figli. L’obiettivo sarà quello di offrire una mappa dell’importanza dello “stare con” sostenendo l’attaccamento sicuro fin dai primi momenti di vita del bambino.

“L’umano è un essere relazionale e fin dalla nascita il bambino si muove istintivamente verso la figura di attaccamento perché è in essa e nella relazione con questa che sopravvie e sviluppa un senso di sé” (Bowlby,1988).

Conduce l’incontro la Dr.ssa Nicoli.

L’evento si terrà online.

 

LA PARTECIPAZIONE È GRATUITA, È RICHIESTA L’ISCRIZIONE ALL’EVENTO

 

PER INFORMAZIONI:

Primary Practicum in Rational Emotive Behavioral Therapy (REBT) – 2020 ** WEBINAR ONLINE **

ATTENZIONE

IL CORSO PRIMARY REBT AVVERRÀ IN MODALITÀ WEBINAR ONLINE

  ISCRIZIONI


Descrizione

Il Primary Practicum è il primo livello di apprendimento della REBT. Studi Cognitivi è lieta di poter offrire il Primary Practicum così come lo si effettua all’Albert Ellis Institute (AEI) di New York, condotto dai più prestigiosi e qualificati terapisti e supervisori REBT certificati a livello internazionale. Il Primary è un corso intensivo di tre giorni che include lezioni teoriche ed esercitazioni in cui la REBT si pratica in colloqui di “peer-counseling” tra gli iscritti al corso, sotto la supervisione dei docenti del corso. Le esercitazioni avvengono in gruppi di 8 partecipanti seguiti da un singolo docente. I partecipanti impareranno la teoria REBT dei disturbi emotivi e del cambiamento terapeutico dai principali operatori REBT e avranno l’opportunità di praticare la loro abilità in piccoli gruppi e di ricevere un feedback immediato da un supervisore REBT certificato.

Ammissione al corso

Il corso è aperto a psicoterapeuti già formati o in formazione.

Programma

I partecipanti impareranno a:

  • comprendere e applicare la teoria REBT dei disturbi psicologici;
  • applicare il modello ABC della REBT a una vasta gamma di problematiche cliniche;
  • identificare e disputare i pensieri disfunzionali dei clienti;
  • incoraggiare i clienti a elaborare pensieri, emozioni e comportamenti più adattivi;
  • sviluppare e applicare protocolli REBT per il trattamento di rabbia, ansia e depressione.

Valutazione e Attestato

Al termine del corso sarà effettuata una valutazione scritta che, superata, dà diritto all’attestato rilasciato nel dicembre 2020 da Studi Cognitivi, ente riconosciuto dall’Albert Ellis Istitute di New York.

Docenti

  • Giovanni M. Ruggiero, M.D. è terapeuta cognitivo e supervisore REBT. Inoltre è Didatta di terapia cognitiva riconosciuto dalla Società Italiana di Terapia Cognitiva e Comportamentale (SITCC) e  Didatta presso la Scuola di specializzazione in Psicoterapia Cognitiva “Studi Cognitivi” di Milano.
  • Ennio Ammendola, M.A., M.H.C., è terapeuta e supervisore REBT all’Albert Ellis Institute e Doctoral candidate alla Fordham University di New York.
  • Diego Sarracino, Ph.D. è terapeuta cognitivo comportamentale e supervisore REBT. Insegna presso l’Università Milano-Bicocca e la Scuola di specializzazione in Psicoterapia Cognitiva “Studi Cognitivi” di Milano.
  • Elena Tugnoli, Psy.D. è terapeuta cognitivo comportamentale e supervisore REBT. Insegna presso la Scuola di specializzazione in Psicoterapia Cognitiva “Studi Cognitivi” di Milano.

Modalità di iscrizione:

1) Compilare il modulo di iscrizione online:  ISCRIZIONE 2) Seguire le istruzioni che si riceveranno via mail per il pagamento tramite bonifico bancario.

Per ulteriori informazioni:

Allison Colton E-mail: a.colton@studicognitivi.net Tel: 02 4150998

CREDITI ECM

L’evento sarà accreditato ECM per medici e psicologi dal Provider Qiblì srl (ID n. 2007)


LA REBT IN ITALIA

Leggi l’articolo / Read the article: REBT in Italy: Dissemination and Integration with Constructivism and Metacognition 


ISCRIZIONE ONLINE

Presentazione dei corsi di Specializzazione in Psicoterapia Cognitivo Comportamentale

Presentazione Scuola di Psicoterapia Rimini 19 novembre 2021

Il progetto

A partire dal 2019 l’Istituto di Terapia Cognitiva e Comportamentale di Rimini affianca alla sua tradizione didattica e scientifica l’esperienza e il modello di insegnamento di Studi Cognitivi.

Questo nuovo progetto mira a integrare i punti di forza delle due tradizioni formative. Infatti tiene vive le competenze cliniche nella tradizione cognitiva e comportamentale dell’ITCC, come ad esempio il training di assertività, di rilassamento, le tecniche comportamentali, l’esposizione e l’intervento sull’autoefficacia, e le integra con gli insegnamenti tipici derivanti dall’esperienza didattica di Studi Cognitivi, come le tecniche cognitiviste di disputa di Albert Ellis, le tecniche di questioning di Aaron Beck, le tecniche base della terapia metacognitiva di Adrian Wells oltre a modelli terapeutici di terza generazione e al modello di intervento LIBET, che analizza le sensibilità personali apprese nelle storie di vita e i conseguenti piani disfunzionali.

Presentazione dei corsi di Specializzazione in Psicoterapia Cognitivo Comportamentale

20210928 - BOLZANO - Presentazione - 1600x900

Caratteristiche della scuola

Le scuole del gruppo Studi Cognitivi si caratterizzano per un forte impianto clinico e scientifico. L’approccio clinico è cognitivista in modo compiuto nei primi due anni (Ellis, Beck, Kelly, Clark, Wells, Salkovskis e molti altri) mentre nel secondo biennio si insegna un approccio integrato che deriva dalle linee di intervento per i pazienti difficili generate dagli sviluppi recenti della tradizione cognitivo-comportamentale (Young, Linehan) e psicodinamica (Fonagy, Kernberg e Clarkin, Mitchell e la psicanalisi relazionale). Si insegnano inoltre altre tecniche quali Libet, EMDR, Mindfulness, ACT,  tecniche di gestione della ruminazione, del rimuginio e così via.

Qual è il razionale della scuola?

Le scuole del gruppo Studi Cognitivi si caratterizzano per:

  • Una forte importanza alla psicodiagnosi corretta sia dal punto di vista del colloquio clinico che dal punto di vista della testistica, sia psichiatrica che psicologica che cognitiva. L’importanza data alla psicodiagnosi corretta è premessa fondamentale per l’organizzazione del progetto clinico e psicoterapeutico e per l’integrazione tra diverse figure professionali: lo psichiatra, lo psicoterapeuta individuale, l’invio in doppio setting ai gruppi, ecc.
  • Una forte spinta a costruire un gruppo di ricerca di livello internazionale perché la formazione degli allievi sia costantemente informata non solo dalla competenza clinica dei didatti, ma dalla vicinanza al pensiero scientifico sulla clinica. Il gruppo Studi Cognitivi ha ad oggi una cinquantina di pubblicazioni su riviste internazionali referate, come Psychological Medicine, Behaviour Research and Therapy e molte altre. Gli allievi interessati possono interagire con il gruppo ricerca, ma soprattutto vi è una relazione di interazione tra pensiero clinico, conduzione della psicoterapia e conoscenza della ricerca sulla psicoterapia.
  • La presenza di alcune figure di spicco del cognitivismo italiano che insegnano ogni anno portando le loro competenze teoriche e cliniche (Cristiano Castelfranchi, Antonio Semerari, Giovanni Maria Ruggiero, Sandra Sassaroli e tanti altri).
  • Una forte tendenza a divenire luogo privilegiato di iniziative cliniche, culturali, scientifiche, del web che coinvolgano gli allievi dal punto di vista della ricerca e della clinica, della psicodiagnostica, delle attività extra scolastiche e che contribuiscano alla loro professionalizzazione come psicoterapeuti. Alcuni esempi possono essere: il progetto Pro-Youth sulla prevenzione online dei disturbi alimentari; “State of Mind” (stateofmind.it), il webjournal che sta rivoluzionando il modo di fare informazione nell’area della psicologia; le supervisioni; la scrittura di articoli scientifici; l’assistere ai gruppi clinici di skill training o alla psicodiagnostica e l’organizzazione di congressi e tante altre attività.

La Depressione nell’infanzia e nell’adolescenza – Pratichiamo la Teoria 2021

Depressione nell'infanzia e nell'adolescenza - Webinar Pratichiamo la teoria

Pratichiamo la Teoria

Ciclo di incontri formativi

III Edizione

La Scuola Cognitiva di Firenze, in collaborazione con Studi Cognitivi, offre un ciclo di incontri formativi e di confronto fra modelli.

Gli incontri sono gratuiti e ognuno verterà su un argomento di interesse clinico con particolare riferimento alla pratica.

Dopo un’introduzione teorica i docenti illustreranno anche le applicazioni pratiche e, ove possibile, promuoveranno attività di esercitazione offrendo la possibilità di un confronto diretto e di scambio.

Direzione scientifica

Dr.ssa Sandra Sassaroli e Dr. Filippo Turchi

Coordinamento Didattico

Dr.ssa Stefania Righini


La Depressione nell’infanzia e nell’adolescenza

I disturbi depressivi possono esordire anche in età evolutiva e possono compromettere in maniera significativa molte aree importanti della vita di un bambino e di un adolescente. La sintomatologia ha spesso un quadro simile a quello dell’adulto. Tuttavia spesso si manifestano anche altre caratteristiche, come per esempio un umore irritabile, sintomi somatici, etc. I bambini depressi tendono ad esprimere la tristezza in maniera poco chiara o a negarla. Per questo motivo la sintomatologia può passare inosservata o essere confusa con problematiche di altra natura. Quindi il rischio è che non venga riconosciuta e venga fatta una diagnosi solo tardivamente.

Lo scopo di questo incontro è quello di fornire una conoscenza di base, nonché alcuni strumenti che permettano al clinico di effettuare una diagnosi corretta per impostare un buon trattamento.

Relatrice

Dott.ssa Alice Nardoni

Psicologa e psicoterapeuta cognitivo-comportamentale. Terapeuta Cool Kids. Terapeuta EMDR con certificazione di I livello. 

A chi è rivolto

Partecipazione gratuita e aperta a professionisti che operano nell’ambito dei disturbi psichiatrici e psicologici, a specializzandi in psichiatria, a studenti di psicologia e di medicina e ad operatori della salute mentale.

Quando dormire diventa un incubo: il disturbo da insonnia – Pratichiamo la Teoria 2021 – WEBINAR

Pratichiamo la Teoria

Ciclo di incontri formativi

III EDIZIONE FIRENZE – 2021

La Scuola Cognitiva di Firenze, in collaborazione con Studi Cognitivi, offre un ciclo di incontri formativi e di confronto fra modelli.

Gli incontri sono gratuiti e ognuno verterà su un argomento di interesse clinico con particolare riferimento alla pratica.

Dopo un’introduzione teorica i docenti illustreranno anche le applicazioni pratiche e, ove possibile, promuoveranno attività di esercitazione offrendo la possibilità di un confronto diretto e di scambio.

Direzione scientifica

Dr.ssa Sandra Sassaroli e Dr. Filippo Turchi

Coordinamento Didattico

Dr.ssa Stefania Righini


Quando dormire diventa un incubo

Il disturbo da insonnia

***

29 settembre 2021 ore 18,00 – 19,30 

L’insonnia è il disturbo del sonno maggiormente diffuso nella popolazione generale, con importanti ripercussioni negative sul benessere individuale e sociale.  

Uno degli aspetti più rilevanti nell’inquadramento diagnostico dell’insonnia è la frequente comorbilità con altri disturbi medici e psicologici. Essa costituisce notoriamente un criterio diagnostico per diverse condizioni psicopatologiche (soprattutto nell’ambito dei disturbi dell’umore e dei disturbi d’ansia) e ne rappresenta un fattore di rischio sia per lo sviluppo che per le recidive.

Le linee guida internazionali raccomandano la Terapia Cognitivo-Comportamentale dell’Insonnia (CBT-I) come  trattamento di prima scelta per l’insonnia cronica in soggetti adulti di ogni età. La sua efficacia è documentata non solo per le insonnie che si presentano come condizioni indipendenti, ma anche per quelle associate ad altri disturbi medici e psicologici. In questi ultimi casi, gli effetti positivi del trattamento si registrano non solo sulla qualità del sonno, ma anche sui sintomi dei disturbi associati.

Durante il seminario verranno illustrate le caratteristiche cliniche e i meccanismi implicati nell’esordio e mantenimento del disturbo, con particolare attenzione agli standard procedurali per la valutazione e l’inquadramento diagnostico. Verranno inoltre presentate le principali tecniche del trattamento CBT-I.

Relatrice:

Dr.ssa Elisa Moretti

Psicologa, psicoterapeuta cognitivo-comportamentale, codidatta al corso di specializzazione della Scuola Cognitiva di Firenze per gli anni 2020/2023. Esercita la libera professione presso il Centro clinico della Scuola cognitiva di Firenze ed il Centro Studi Cognitivi Firenze. Socio corrispondente della Società Italiana di Terapia Cognitiva e Comportamentale (SITCC).

Informazioni:

Partecipazione gratuita e aperta a professionisti che operano nell’ambito dei disturbi psichiatrici e psicologici, a specializzandi in psichiatria, a studenti di psicologia e di medicina e ad operatori della salute mentale.


Iscrizioni:

Presentazione della Scuola di Psicoterapia di Rimini – 02 Luglio 2021

EVENTO PROGRAMMATO IN DIRETTA STREAMING ONLINE


Presentazione della

Scuola di Psicoterapia di Rimini

Venerdì 02 Luglio 2021, ore 17:00

 


Il Dott. Gabriele Caselli presenta il

Corso di Specializzazione in Psicoterapia Cognitivo-Comportamentale di Rimini.

Presentazione della proposta didattica, frutto della collaborazione tra ITCC e Studi Cognitivi,

per il corso quadriennale di specializzazione in psicoterapia.


A partire dal 2019 l’Istituto di Terapia Cognitiva e Comportamentale di Rimini affianca alla sua tradizione didattica e scientifica l’esperienza e il modello di insegnamento di Studi Cognitivi.

Questo nuovo progetto mira a integrare i punti di forza delle due tradizioni formative. Il nuovo progetto tiene vive le competenze cliniche nella tradizione cognitiva e comportamentale dell’ITCC, come ad esempio il training di assertività, di rilassamento, le tecniche comportamentali, l’esposizione e l’intervento sull’autoefficacia, e le integra con gli insegnamenti tipici derivanti dall’esperienza didattica di Studi Cognitivi, come le tecniche cognitiviste di disputa di Albert Ellis, le tecniche di questioning di Aaron Beck, le tecniche base della terapia metacognitiva di Adrian Wells oltre a modelli terapeutici di terza generazione e al modello di intervento LIBET, che analizza le sensibilità personali apprese nelle storie di vita e i conseguenti piani disfunzionali.

La presentazione si terrà online.

Ti aspettiamo!

La Scuola di Psicoterapia di Rimini



MODULO DI ISCRIZIONE:

– GLI ISCRITTI RICEVERANNO VIA MAIL LE ISTRUZIONI PER COLLEGARSI E PARTECIPARE ONLINE –


 

L’identità di genere tra ideologia e scienza: Proviamo a orientarci. – Pratichiamo la Teoria 2021 – WEBINAR

Pratichiamo la Teoria Ciclo di incontri formativi

III EDIZIONE FIRENZE – 2021

La Scuola Cognitiva di Firenze, in collaborazione con Studi Cognitivi, offre un ciclo di incontri formativi e di confronto fra modelli.

Gli incontri sono gratuiti e ognuno verterà su un argomento di interesse clinico con particolare riferimento alla pratica.

Dopo un’introduzione teorica i docenti illustreranno anche le applicazioni pratiche e, ove possibile, promuoveranno attività di esercitazione offrendo la possibilità di un confronto diretto e di scambio.


L’identità di genere tra ideologia e scienza

Proviamo a orientarci

***

01 luglio 2021, ore 18:00 – 19:30

Possiamo immaginare l’identità di genere come un continuum ai cui estremi ci sono il maschile e il femminile. Per la maggior parte delle persone, il genere a cui sentono di appartenere è allineato con il sesso assegnato loro alla nascita. Tra i due poli del maschile e del femminile, ci sono poi le persone che non si identificano – del tutto o in parte – con il genere corrispondente al proprio sesso biologico. Queste persone sono dette transgender, termine a “ombrello” che racchiude sotto di sé tutte quelle realtà non identificabili con lo stereotipo di genere maschile o femminile. Quando l’incongruenza tra il sesso assegnato alla nascita e il genere a cui ci si sente di appartenere causa un forte disagio, si parla di disforia di genere. In ogni caso, la varianza di genere è espressione dell’infinita ricchezza del genere umano e va rispettata.

Relatrice:

Dott.ssa Egidia Fanni

Psicologa e psicoterapeuta cognitivo-comportamentale, specialista in Sessuologia. Terapeuta EMDR con certificazione di II livello. Autrice e coautrice di pubblicazioni scientifiche nazionali e internazionali che riguardano prevalentemente i disturbi sessuali e la disforia di genere. Tutor di tirocinio post lauream presso la Scuola Cognitiva di Firenze. Esercita la libera professione a Firenze presso il Centro Studi Cognitivi e ad Arezzo presso ambulatorio privato. Socio corrispondente SITCC e EMDR-Italia.


Iscrizioni:

L’invecchiamento patologico: la demenza e le vulnerabilità cognitive età correlate – WEBINAR

Invecchiamento patologico

La demenza e le vulnerabilità cognitive età correlate

***

28 giugno 2021 – Ore 18:00

L’invecchiamento è un processo di sviluppo evolutivo che coinvolge con preponderanza soprattutto l’ultima parte dell’arco di vita della persona. Questo può caratterizzarsi da un punto di vista cognitivo e di capacità funzionali residue in una vasta eterogeneità di condizioni di vulnerabilità che vanno dal decadimento cognitivo lieve ai gradi avanzati di demenza. Tali differenti condizioni sono caratterizzate da specifici quadri clinici, possibilità differenti di trattamento farmacologico e non, e bisogni peculiari dell’anziano e di chi se ne prende cura.

Webinar a cura della Dott.ssa Sciore Roberta – Psicologa, Psicoterapeuta, Esperta in Psicologia dell’Invecchiamento e Co-didatta presso Studi Cognitivi


LA PARTECIPAZIONE È GRATUITA, È RICHIESTA L’ISCRIZIONE ALL’EVENTO

[button-blue url=”#modulo” target=”_self” position=”center”]ISCRIZIONE ONLINE[/button-blue]


A seguire, Presentazione dei Corsi della Scuola di Specializzazione in Psicoterapia di Studi Cognitivi a cura della sede di San Benedetto del Tronto.

ISCRIVITI ALLA PRESENTAZIONE


MODULO DI ISCRIZIONE:

 

Presentazione della Scuola di Psicoterapia di Rimini

EVENTO PROGRAMMATO IN DIRETTA STREAMING ONLINE


Presentazione della
Scuola di Psicoterapia di Rimini

Venerdì 28 Maggio 2021, ore 17:00


Il Dott. Gabriele Caselli presenta il

Corso di Specializzazione in Psicoterapia Cognitivo-Comportamentale di Rimini.

Presentazione della proposta didattica, frutto della collaborazione tra ITCC e Studi Cognitivi,

per il corso quadriennale di specializzazione in psicoterapia.


A partire dal 2019 l’Istituto di Terapia Cognitiva e Comportamentale di Rimini affianca alla sua tradizione didattica e scientifica l’esperienza e il modello di insegnamento di Studi Cognitivi.

Questo nuovo progetto mira a integrare i punti di forza delle due tradizioni formative. Il nuovo progetto tiene vive le competenze cliniche nella tradizione cognitiva e comportamentale dell’ITCC, come ad esempio il training di assertività, di rilassamento, le tecniche comportamentali, l’esposizione e l’intervento sull’autoefficacia, e le integra con gli insegnamenti tipici derivanti dall’esperienza didattica di Studi Cognitivi, come le tecniche cognitiviste di disputa di Albert Ellis, le tecniche di questioning di Aaron Beck, le tecniche base della terapia metacognitiva di Adrian Wells oltre a modelli terapeutici di terza generazione e al modello di intervento LIBET, che analizza le sensibilità personali apprese nelle storie di vita e i conseguenti piani disfunzionali.

La presentazione si terrà online.

Ti aspettiamo!

La Scuola di Psicoterapia di Rimini



MODULO DI ISCRIZIONE:

– GLI ISCRITTI RICEVERANNO VIA MAIL LE ISTRUZIONI PER COLLEGARSI E PARTECIPARE ONLINE –


[button-blue url=”https://www.studicognitivi.it/wp-content/uploads/2018/09/STORIA-DI-STUDI-COGNITIVI-BROCHURE.pdf” target=”_blank” position=”left”]STORIA DEL GRUPPO STUDI COGNITIVI (pdf)[/button-blue]


 

Il Disturbo Borderline di Personalità: un disturbo complesso e multiforme – Pratichiamo la Teoria 2021 – WEBINAR

Pratichiamo la Teoria

Ciclo di incontri formativi

III EDIZIONE FIRENZE – 2021

La Scuola Cognitiva di Firenze, in collaborazione con Studi Cognitivi, offre un ciclo di incontri formativi e di confronto fra modelli.

Gli incontri sono gratuiti e ognuno verterà su un argomento di interesse clinico con particolare riferimento alla pratica.

Dopo un’introduzione teorica i docenti illustreranno anche le applicazioni pratiche e, ove possibile, promuoveranno attività di esercitazione offrendo la possibilità di un confronto diretto e di scambio.

 


Il Disturbo Borderline di Personalità

un disturbo complesso e multiforme

***

06 maggio 2021, ore 18:00 – 19:30

I pazienti con disturbo bordeline di personalità sono probabilmente alcuni di coloro che generano maggiore tensione all’interno della pratica clinica; il core patologico si accompagna a un corteo di sintomi che abbracciano apparentemente molte altre patologie e questo rende i pazienti spesso difficili, imprevedibili e pericolosi. Partire da una corretta diagnosi è il primo passo per impostare un buon trattamento, il secondo passo è non rimanere soli a occuparsene.

In questo incontro cercheremo di fare chiarezza sulla diagnosi e sul funzionamento di questa problematica attraverso l’analisi di alcuni esempi clinici.

Relatore:

Dott.ssa Caterina Franci

Psicologa e psicoterapeuta cognitivo-comportamentale, specializzata in Dialectical Behavior Terapy. Terapeuta EMDR con certificazione di II livello. Esercita la libera professione presso il Centro Clinico Studi Cognitivi di Firenze e presso il Centro Mindfulness Firenze.
Codidatta presso la Scuola Cognitiva di Firenze. Socio associato SIDBT.


Iscrizioni:

Presentazione della Scuola di Psicoterapia di Rimini – 9 Marzo 2021

EVENTO PROGRAMMATO IN DIRETTA STREAMING ONLINE


Presentazione della
Scuola di Psicoterapia di Rimini

Martedì 09 Marzo 2021, ore 17:00


Il Dott. Gabriele Caselli presenta il

Corso di Specializzazione in Psicoterapia Cognitivo-Comportamentale di Rimini.

Presentazione della proposta didattica, frutto della collaborazione tra ITCC e Studi Cognitivi,

per il corso quadriennale di specializzazione in psicoterapia.


A partire dal 2019 l’Istituto di Terapia Cognitiva e Comportamentale di Rimini affianca alla sua tradizione didattica e scientifica l’esperienza e il modello di insegnamento di Studi Cognitivi.

Questo nuovo progetto mira a integrare i punti di forza delle due tradizioni formative. Il nuovo progetto tiene vive le competenze cliniche nella tradizione cognitiva e comportamentale dell’ITCC, come ad esempio il training di assertività, di rilassamento, le tecniche comportamentali, l’esposizione e l’intervento sull’autoefficacia, e le integra con gli insegnamenti tipici derivanti dall’esperienza didattica di Studi Cognitivi, come le tecniche cognitiviste di disputa di Albert Ellis, le tecniche di questioning di Aaron Beck, le tecniche base della terapia metacognitiva di Adrian Wells oltre a modelli terapeutici di terza generazione e al modello di intervento LIBET, che analizza le sensibilità personali apprese nelle storie di vita e i conseguenti piani disfunzionali.

La presentazione si terrà presso online.

Ti aspettiamo!

La Scuola di Psicoterapia di Rimini



MODULO DI ISCRIZIONE:

– GLI ISCRITTI RICEVERANNO VIA MAIL LE ISTRUZIONI PER COLLEGARSI E PARTECIPARE ONLINE –


[button-blue url=”https://www.studicognitivi.it/wp-content/uploads/2018/09/STORIA-DI-STUDI-COGNITIVI-BROCHURE.pdf” target=”_blank” position=”left”]STORIA DEL GRUPPO STUDI COGNITIVI (pdf)[/button-blue]


 

ACT (Acceptance Commitment Therapy) in azione – Pratichiamo la Teoria 2021 – WEBINAR

Pratichiamo la Teoria

Ciclo di incontri formativi

III EDIZIONE FIRENZE – 2021

La Scuola Cognitiva di Firenze, in collaborazione con Studi Cognitivi, offre un ciclo di incontri formativi e di confronto fra modelli.

Gli incontri sono gratuiti e ognuno verterà su un argomento di interesse clinico con particolare riferimento alla pratica.

Dopo un’introduzione teorica i docenti illustreranno anche le applicazioni pratiche e, ove possibile, promuoveranno attività di esercitazione offrendo la possibilità di un confronto diretto e di scambio.


ACT (Acceptance

Commitment Therapy) in azione

***

17 marzo 2021, ore 18:00 – 19:30

L’ACT (Acceptance Commitment Therapy) è una forma di psicoterapia di recente diffusione che fa parte delle psicoterapie cognitivo-comportamentali note come approcci di “terza generazione”. Per quanto l’acronimo rimandi alla descrizione dei punti centrali del modello va letto come una parola unica “act” che non a caso richiama il verbo inglese to act (agire). L’ACT è stata sviluppata da Steve Hayes e i suoi collaboratori nel 1986 e da allora è stata oggetto di numerosi studi arrivando a rappresentare oggi una delle psicoterapie con le maggiori prove di efficacia verificate sperimentalmente; parliamo quindi di una psicoterapia cosiddetta evidence-based. Secondo l’ACT, così come secondo la terapia di terza ondata, più lottiamo per cercare di respingere la tristezza o una qualsiasi emozione negativa, evitandola, più questa aumenta, amplificando così la nostra sofferenza. Il tentativo di controllo degli eventi interni, e a maggior ragione dei cosiddetti “sintomi”, non fa altro che intensificarne la portata ma soprattutto, in chiave ACT, ci allontana dal perseguire quei valori che farebbero diventare la nostra vita ricca e soddisfacente. Parliamo quindi di una terapia sul benessere che non ha nella riduzione della sintomatologia l’obiettivo primario ma ne diventa una conseguenza per il cambiamento di prospettiva rispetto ai propri pensieri.

Relatore:

Dott. Luca Calzolari

Psicologo, psicoterapeuta cognitivo-comportamentale, didatta dal 2015 presso le Scuole di specializzazione del network di Studi Cognitivi, attualmente nella sede di Milano.
Collabora come blogger con il giornale on line di scienze psicologiche State of Mind, è specializzato nella terapia Act (Acceptance Commitment Therapy) e perfezionato in sessuologia clinica presso l’APC. Socio ordinario SITCC.


Iscrizioni:

Fobie reali e realtà virtuali – Pratichiamo la Teoria 2021 – WEBINAR

Pratichiamo la Teoria

Ciclo di incontri formativi

III EDIZIONE FIRENZE – 2021

La Scuola Cognitiva di Firenze, in collaborazione con Studi Cognitivi, offre un ciclo di incontri formativi e di confronto fra modelli.

Gli incontri sono gratuiti e ognuno verterà su un argomento di interesse clinico con particolare riferimento alla pratica.

Dopo un’introduzione teorica i docenti illustreranno anche le applicazioni pratiche e, ove possibile, promuoveranno attività di esercitazione offrendo la possibilità di un confronto diretto e di scambio.

 


FOBIE REALI E REALTÀ VIRTUALI

La tecnologia entra nella stanza dello psicologo

***

21 gennaio 2021, ore 18:00 – 19:30

Un ascensore di vetro mostra la città sotto i tuoi piedi mentre sale fino al 49esimo piano, a circa 150 metri di altezza

I motori si accendono, il rombo cresce in tutta la cabina, il comandante annuncia la partenza del volo di lì a pochi secondi, mentre fuori dal finestrino scorre veloce la pista di decollo

Per molte persone scene di questo tipo costituiscono qualcosa di familiare. Per altre invece sono esperienze spaventose, che basta immaginare per provare ansia fino al panico. La paura di volare o delle altezze, infatti, così come la paura di spazi chiusi o di parlare in pubblico, sono molto diffuse e possono provocare disagi e limitazioni sociali e lavorative.
Negli ultimi anni è possibile curare queste e altre condizioni di fobia usando la tecnologia della Realtà Virtuale, con la quale possiamo accompagnare le persone nelle loro esperienze temute in modo graduale e controllato, economico e sicuro, fino a farle familiarizzare con le proprie paure e imparare a superarle.

Durante l’incontro vedremo e potremo provare un apparato di Realtà Virtuale per la psicoterapia, per fare esperienza concreta di quali sono le caratteristiche peculiari di questo innovativo intervento.

Relatore:

Dott. Marco Baldetti

Psicologo, psicoterapeuta cognitivo-comportamentale, specializzato in Terapia Metacognitiva presso l’MCT Institute di Manchester con il Prof. Adrian Wells, docente presso le Scuole di Specializzazione del network di Studi Cognitivi, Didatta del corso di specializzazione di Scuola Cognitiva Firenze. Collabora dal 2009 con l’Azienda USL 10 di Firenze svolgendo attività clinica e di ricerca in progetti concernenti la valutazione e il trattamento delle psicosi e della depressione maggiore. Socio ordinario SITCC.


Iscrizioni:

Relazioni tossiche: non solo narcisismo e dipendenza affettiva – WEBINAR

RELAZIONI TOSSICHE

Non solo narcisismo e dipendenza affettiva

***

Giovedì 28 gennaio 2021 ore 18:00

Negli ultimi tempi vi è un grande interesse riguardo alle tematiche della dipendenza affettiva e delle relazioni con persone narcisiste. Molti sono i libri di auto-aiuto pubblicati, i gruppi sui social e le pagine di divulgazione che trattano l’argomento che, però, viene spesso trattato in modo incompleto, concentrando l’attenzione sulle singole problematiche. In questo webinar cercheremo di fornire una panoramica più ampia, che tenga in considerazione vari aspetti di personalità che possono portare a instaurare e mantenere relazioni tossiche, incastrandosi con determinati aspetti dell’altra persona e portando così a dei copioni che tendono a ripetersi. L’obiettivo è quello di arrivare alla consapevolezza che, se poco o nulla è in nostro potere per cambiare le altre persone, possiamo invece lavorare su quegli aspetti di noi che ci rendono vulnerabili a relazioni che ci fanno male.

Webinar a  cura della dott.ssa Sylvia Schifano e della dott.ssa Marta Ferrari


WEBINAR INFORMATIVO RIVOLTO ALLA POPOLAZIONE

LA PARTECIPAZIONE È GRATUITA, È RICHIESTA L’ISCRIZIONE ALL’EVENTO

ISCRIZIONE ONLINE


MODULO DI ISCRIZIONE:

– GLI ISCRITTI RICEVERANNO VIA MAIL LE ISTRUZIONI PER COLLEGARSI E PARTECIPARE ONLINE –

Nessuno è perfetto: come affrontare perfezionismo e procrastinazione – WEBINAR

NESSUNO È PERFETTO

Come affrontare perfezionismo e procrastinazione

***

Giovedì 21 gennaio 2021 ore 18:00

“Quando si mira alla perfezione, si scopre che è un bersaglio in movimento”

Molte persone hanno quotidianamente standard di comportamento elevati che permeano moltissimi aspetti della propria vita (lavoro, sport, relazioni) e che compromettono il proprio benessere psicologico. La tendenza a fissarsi obiettivi difficili da raggiungere e a misurare il proprio valore in base alla capacità di realizzarli, può risultare a lungo termine davvero stressante. A volte, questa pressione è tale da portarci a procrastinare, rimandare a un momento che però sembra non arrivare mai, con importanti costi in termini di ansia e frustrazione.

Il webinar si propone come un momento di riflessione sul perfezionismo e la tendenza alla procrastinazione, indagano le cause, le conseguenze e possibili strategie per affrontarli.

Webinar a  cura della dott.ssa Marta Ferrari


WEBINAR INFORMATIVO RIVOLTO ALLA POPOLAZIONE

LA PARTECIPAZIONE È GRATUITA, È RICHIESTA L’ISCRIZIONE ALL’EVENTO

[button-blue url=”#modulo” target=”_self” position=”center”]ISCRIZIONE ONLINE[/button-blue]


MODULO DI ISCRIZIONE:

– GLI ISCRITTI RICEVERANNO VIA MAIL LE ISTRUZIONI PER COLLEGARSI E PARTECIPARE ONLINE –

La fame: un complesso equilibrio tra bisogni ed emozioni – WEBINAR

LA FAME

Un complesso equilibrio tra bisogni ed emozioni

***

Giovedì 07 gennaio 2021 ore 18:00

Il cibo viene spesso utilizzato come uno strumento di gestione delle difficoltà emotive. Ma che relazione esiste tra le emozioni e l’alimentazione? Quali possono essere i campanelli d’allarme di un rapporto problematico con il cibo? Quali sono possibili strategie per costruire un rapporto più sereno e consapevole?
Il webinar si propone come un percorso guidato all’interno dell’intricato rapporto tra il cibo e le emozioni.

Verranno quindi trattati i seguenti argomenti:

  1. Cosa sono le emozioni, cosa vogliono comunicarci e che rapporto hanno con i nostri bisogni?
  2. La differenza tra fame fisica e fame emotiva
  3. Le basi neurobiologiche del piacere e del controllo
  4. I rischi di comportamenti di controllo sull’alimentazione: quali sono gli effetti?
  5. Pillole di riconoscimento emotivo e strategie di gestione.

Webinar a  cura della dott.ssa Sylvia Schifano e della dott.ssa Marta Ferrari


WEBINAR INFORMATIVO RIVOLTO ALLA POPOLAZIONE

LA PARTECIPAZIONE È GRATUITA, È RICHIESTA L’ISCRIZIONE ALL’EVENTO

ISCRIZIONE ONLINE


MODULO DI ISCRIZIONE:

– GLI ISCRITTI RICEVERANNO VIA MAIL LE ISTRUZIONI PER COLLEGARSI E PARTECIPARE ONLINE –